Gruppi ebraici

sostenere il centro Peres?

Torino, 18 ottobre 2011

Egregio pastore Ricca,

apprendiamo che la Chiesa Valdese, insieme alla Regione Piemonte ed altri, è entrata a far parte del "Comitato Amici Centro Peres", e che questo Comitato ha indetto per il prossimo 23 ottobre un incontro presso la Chiesa Valdese in Cso Vittorio Emanuele, a Torino.

Read more: sostenere il centro Peres?

La Palestina all'ONU

23/09/2011

Il presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Abu Mazen ha presentato all’Assemblea delle Nazioni Unite la richiesta che venga riconosciuto lo Stato di Palestina, entro i confini del 1 Giugno 1967, con capitale a Gerusalemme Est. La rete televisiva indipendente franco-tedesca Arte, che trasmette da Strasburgo, ha dedicato pressoché tutto il tempo del giornale delle 19 all’evento, trasmettendo anche in diretta un’intervista allo storico Israeliano Zimmerman, il quale ha messo in evidenza l’importanza per i Palestinesi di questo evento, che senza compromettere la sicurezza di Israele, dà loro visibilità internazionale ed il diritto di citare Israele davanti alle istanze internazionali per le sue violazioni del Diritto internazionale. Lo storico ha parlato delle gravi responsabilità di Israele, colpevole di aver sterilizzato, sin dal loro inizio nel secolo scorso, i cosiddetti colloqui di pace, eludendo anche tutte le decisioni internazionali sul diritto palestinese ad avere uno stato, ed il loro diritto al ritorno dei profughi nel loro Paese, in modo da garantire uguale diritto ad avere uno stato agli Israeliani ed ai Palestinesi, e costruire così le premesse per una pace duratura. 

Read more: La Palestina all'ONU

Gli adoratori della Nazione

Il Manifesto, 30 settembre 2011
Gilberto Pagani descrive molto efficacemente (il manifesto del 29/9, p. 9) il processo-farsa ai supposti complici dell’assassinio di Vittorio Arrigoni, in corso davanti al Tribunale militare di Gaza. Un tribunale militare in paese sottoposto ad un regime come quello di Hamas  agisce in quel modo. Ma certo preoccupa che simili regimi siano al potere in tanti Paesi, come Israele per stare al Medioriente, ma anche tanti Paesi che si supponevano civili. In Europa, l’Italia è forse il Paese dove più velocemente si sta perdendo l’autonomia del potere giudiziario, come nei regimi dittatoriali. I tentativi continui da parte del governo Berlusconi di assoggettare la Magistratura, e di abolire anche formalmente l’uguaglianza dei cittadini di fronte alla Legge sono troppo noti per doverli qui elencare. Come sono note le scarse ed inefficaci resistenze del Parlamento e persino del Presidente della Repubblica.

Read more: Gli adoratori della Nazione

Shana Tova 5772 - Happy New Year 5772

28.09.11

We wish you all a year of justice and peace

Read more: Shana Tova 5772 - Happy New Year 5772

L'iniziativa di settembre all’ONU per il riconoscimento dello Stato palestinese: risvolti e prospettive 

Firenze, 23 settembre 2011

Subcategories