Dossier

Depression and Democracy

December 11, 2011

Fred R. Conrad/The New York Times

Paul Krugman

 

demands for ever-harsher austerity, with no offsetting effort to foster growth, have done double damage. They have failed as economic policy, worsening unemployment without restoring confidence; a Europe-wide recession now looks likely even if the immediate threat of financial crisis is contained. And they have created immense anger, with many Europeans furious at what is perceived, fairly or unfairly (or actually a bit of both), as a heavy-handed exercise of German power.

Leggi tutto: Depression and Democracy

ONU-Israele: fine dell'impunità?


Risoluzioni approvate di recente al Palazzo di Vetro condannano le politiche israeliane di occupazione dei Territori palestinesi ma non sembrano avere alcun effetto concreto sul terreno.


ONU
Leggi tutto: ONU-Israele: fine dell'impunità?
Roma, 15 dicembre 2011, Nena News – Nel corso dell’ultima sessione apertasi a New York il 13 settembre scorso, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato, su raccomandazione di un suo specifico comitato (Fourth Committee on Special Political and Decolonization), una serie di risoluzioni aventi ad oggetto diverse questioni inerenti i territori arabi occupati da Israele sin dal 1967 (Alti Siriani del Golan, Striscia di Gaza e Cisgiordania, inclusa Gerusalemme Est), a seguito della Guerra dei Sei Giorni.[1]

Il meccanismo di votazione non ammetteva voto segreto ed è stato quindi possibile notare maggioranze variabili in relazione a ciascuna risoluzione e al suo contenuto.

Leggi tutto: ONU-Israele: fine dell'impunità?

Gingrich è ok: i palestinesi non esistono

Il Manifesto, 11 Dicembre 2011

alt

Superano ormai ogni limite i candidati alla nomination repubblicana per le presidenziali americane. La gara a chi si mostra più vicino a Israele in corso da mesi, ha toccato il punto più basso l'altra sera grazie a Newt Gingrich, già noto per le sue posizioni ultra-conservatrici. L'ex-Speaker e attuale «frontrunner » repubblicano, pur di ottenere l'appoggio della influente lobby filo- Israele, è arrivato al punto da definire i palestinesi «un popolo inventato» a tavolino all'unico scopo di lottare contro lo Stato ebraico.

Leggi tutto: Gingrich è ok: i palestinesi non esistono

Voli della morte, ecco le prove fotografiche

Corriere della Sera.it, 16 dicembre 2011

 

DESAPARECIDOS ARGENTINI


Dagli archivi le immagini delle torture e degli omicidi con cui i generali di Buenos Aires si liberavano degli oppositori

Cile, il mito neoliberista trema

Le Monde diplomatique, novembre 2011

La primavera studentesca


Leggi tutto: Cile, il mito neoliberista trema Carmen Valle

Dopo le estenuanti occupazioni di licei e università, gli innumerevoli scioperi e manifestazioni, un primo bilancio s’impone: al di là dell’avvenire del movimento, sono bastate queste poche settimane per mettere in luce le profonde contraddizioni del sistema politico ed economico cileno. Ora – dice la giovane dirigente – occorre valutare quel che abbiamo ottenuto e di quello per cui invece dovremo ancora batterci.

Il mito del modello cileno – fondato su una crescita economica durevole, la riduzione della povertà e la stabilità istituzionale – si è infranto non appena noi studenti siamo scesi in piazza per reclamare alcune riforme strutturali nel sistema dell’educazione. Oggi, se c’è una considerazione che trova concordi tutti quelli che hanno partecipato al movimento, è la seguente: il nostro paese non era preparato ad affrontare una delle più vaste mobilitazioni della storia recente.

Leggi tutto: Cile, il mito neoliberista trema