Opposizione israeliana

Non posso non ricordare...

19/12/2011

... Ronit per il suo spirito allegro ed a volte triste che spesso trasmetteva nei suoi discorsi si notano anche nei suoi dipinti ed interviste e scritti ed anche quando la incontri e parli con lei, era triste perchè si sentiva si sentiva delusa si sentiva incapace di fronte alla tragedia della palestina prima di Gaza e dei Territori occupati poi, si sentiva occupata anche lei assediata anche lei oppressa anche lei ricordando sempre nei sui discorsi che il dramma palestinese è anche suo lo sentiva sulla sua pelle e le appartiene in quanto lo aveva sentito raccontare dai suoi nonni ai quali era fortemente legata, stessa storia stessa negazione stesso destino crudele, mi diceva, "il muro separa e ghettizza anche noi" ripete sempre.

Leggi tutto: Non posso non ricordare...

Doctoring the evidence, abandoning the victim

web-image-93eb4e7fd1aa9127c254f908435fe68d

Periodic Report: October 2011


 The Involvement of Medical Professionals in Torture and Ill-Treatment in Israel

Medical professionals abandon their duty by failing to document and report torture; by passing on medical information to interrogators; returning interrogees to the custody of their interrogators when in danger of being exposed to further torture or ill-treatment; and in extreme cases, by taking an active part in the interrogation. Because of their unique social status, the presence of medical professionals in facilities where torture or ill-treatment are carried out indicates the boundary between the permissible and the impermissible; it grants ISA interrogators a stamp of approval, whether explicit or tacit, that their conduct is acceptable.