Petizione internazionale all’assemblea generale dell'ONU per un tribunale internazionale ad hoc che giudichi i crimini di guerra israeliani, in particolare a Gaza

Association France Palestine Solidarité, 9 febbraio 2009

 

Poichè a nome nostro fu firmata nel 1945 La Carta delle Nazioni Unite.

Poichè a nome nostro è stato approvato dall’assemblea generale dell’ ONU il piano di partizione della Palestina.

Perchè nessuna delle risoluzioni dell’ ONU riguardanti la Palestina, adottate anch’esse a nome nostro, è stata applicata dallo stato di Israele e perchè sin dalla sua fondazione lo stato di Israele viola constantemente, in tutta impunità e sempre più cinicamente i principi dell’ ONU e le convenzioni internazionali.

Noi, cittadini del mondo, abbiamo oggi il dovere di ricordare i suoi obblighi alla comunità internazionale.

Chiediamo solennemente:

Che l’assemblea generale delle Nazioni Unite faccia uso del suo potere di creare degli organi sussidiari per insediare un Tribunale penale ad hoc (sul modello dei tribunali creati dal Consiglio di Sicurezza per l’ex-Jugoslavia e il Rwanda) e giudicare in crimini commessi da Israele in Palestina sin dalla fine del mandato britannico.

Per ora esigiamo:

- La cessazione di tutti i soprusi e abusi a danno del popolo palestinese e la sua protezione internazionale.

-  La fine definitiva del blocco della Striscia di Gaza.

-  L’applicazione obbligatoria delle risoluzioni dell’ONU riguardanti la Palestina e delle prescrizioni del diritto internazionale, ricorrendo se necessario alla coercizione di sanzioni internazionali: diplomatiche, economiche e giudiziarie. Israele è uno stato come tutti gli altri, dotato degli stessi diritti e delle stesse obbligazioni.

- In particolare chiediamo la sospensione di qualsiasi accordo di cooperazione con lo stato di Israele finchè non rispetterà le risoluzioni dell’ONU.

Cliccate qui per confermare




http://www.france-palestine.org/article11360.html