Sostienici

Contattateci per informazioni (è necessario fare il login)

il 5 per 1000

Destinare il cinque per mille nella dichiarazione dei redditi a Rete ECO (Rete degli Ebrei contro l'Occupazione) ONLUS aiuta a sostenere un gruppo ebraico per una pace giusta in Israele/Palestina - e, nel concreto, microprogetti di sostegno contro l'occupazione

 

Nei modelli CUD, 730-1 bis redditi o UNICO persone fisiche c’è un apposito allegato dedicato al 5 x mille. Dovrai semplicemente apporre la tua firma e scrivere il numero di codice fiscale di Rete ECO (Ebrei contro l'Occupazione) ONLUS:

 

97682390014

nella prima delle tre caselle (quella riservata al sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni).

 

Se non presenti la dichiarazione

cioè sei titolare di redditi certificati dal modello CUD e decidi di non presentare alcuna dichiarazione, basterà
recarti presso qualsiasi banca, ufficio postale o CAF (Centro di Assistenza Fiscale) e consegnare l’intero allegato relativo alla destinazione del 5 x mille. Ricordati di inserirlo in una busta seguendo le istruzioni che trovi in fondo all’allegato stesso. 

Se invece presenti la dichiarazione
cioè sei tra coloro che presentano il 730 o il modello UNICO, basterà comunicare al tuo commercialista o al tuo CAF di fiducia, il nostro codice fiscale e firmare, sulla copia cartacea, l’apposito allegato riferito al 5 x mille.

Questa operazione non ha nessun costo per te contribuente, ma aiuterà moltissimo Rete ECO.

 

Erogazioni Liberali

E RICORDA: OGNI CONTRIBUTO A RETE ECO È FISCALMENTE DEDUCIBILE:

La legge 49 del 26/2/1987 e il DLG del 4/12/1997 riconoscono il valore sociale dei contributi per la solidarietà internazionale consentendone la deducibilità fiscale, tanto alle persone fisiche che alle persone giuridiche. Essendo RETE ECO una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS), tutti i contributi possono essere detratti dalle imposte in sede di dichiarazione dei redditi. In base al DLG 460 sulle ONLUS si può detrarre il 19% del contributo fino ad un massimo di 4 milioni di lire.

IBAN: IT27B0623001144000046399448

 

"Terra Rubata - La politica israeliana di insediamento in Cisgiordania"

Leggi tutto: http://www.operazionecolomba.com/terrarubata/

I quaderni del Medio Oriente

Leggi tutto: I quaderni del Medio Oriente Quaderno 1: Palestinesi e Libanesi hanno sbagliato a votare?
Articoli di Gilbert Achcar e Hroub Khaled
Leggi tutto: I quaderni del Medio Oriente Quaderno 2: Palestina: dalla prima Intifada alla svolta di Hamas
Articoli di Marie Nassif-Debs, Michel Warschawski, Gilbert Achcar e Khaled Hroub

Leggi tutto: I quaderni del Medio Oriente

Quaderno 3: L'economia dell'Occupazione. Gli insediamenti - Il costo economico per Israele
di Shir Hever

Leggi tutto: I quaderni del Medio Oriente

Quaderno 4: L'internazionalismo e le nuove sfide
Articoli di Daniel Bensaid e Gilbert Achcar

Nato Ebreo

Leggi tutto: Nato Ebreodi Marcel Liebman
con prefazione di Enzo Traverso

Shahrazad edizioni, 2008

ISBN: 978-88-903725-0-6
Prezzo: 16 euro

169 Pagg.

 

Recensione

di Michelangelo Cocco

Le Monde Diplomatique, dicembre 2008

«Traditore», «peccato che tu non sia morto nelle camere a gas», «antisemita».
Marcel Liebman pagò il suo impegno in favore della convivenza tra ebrei e arabi non solo con minacce e ingiurie che gli vennero rivolte in occasione dei suoi interventi pubblici, ma con una «scomunica» da parte della comunità ebraica di Bruxelles che fu estesa alla sua famiglia.

Leggi tutto: Nato Ebreo

"Ostacoli alla pace"

di Jeff Halper

Leggi tutto:

Recensione

La 'pace' verrà solo quando 'gli arabi' dispereranno di ottenere mai uno Stato tutto per loro che sia davvero vitale e sovrano, solo quando acconsentiranno ad una parvenza di Stato che lasci il controllo esclusivo di Israele su tutto il paese. Che sia attraverso il processo di pace di Oslo, o con i 'passi unilaterali' di Sharon, Israele persegue ossessivamente e vanamente un approccio 'win-lose', in cui cioè ci sia un solo vincitore, per cui bisogna soggiogare I palestinesi una volta per tutte” (pag. 19).

Leggi tutto: "Ostacoli alla pace"

"L'Occupazione - Vivere in Palestina"

Leggi tutto:

Libro fotografico sulla vita quotidiana ad Hebron, curato da rete ECO e dal "Comitato di Solidarietà con il Popolo Palestinese - Torino"

Fotografie di Michele Trotter e Pietro Luzzati, edizioni "Ombre corte"

€ 12

Recensione

di Anna di Genova - il manifesto 11 luglio 2007

In un graffito con puppets su uno sfondo che ha i colori della bandiera palestinese e un frammento di kefia a ricordare la resistenza di un popolo c'è Babbo Natale, rosso vestito, che abbraccia un bimbo piangente. Siamo a Hebron, territorio simbolo, luogo dove è nata la prima colonia israeliana in Cisgiordania, Kyriat Arba.

Leggi tutto: "L'Occupazione - Vivere in Palestina"