ISRAELE. Likud: se la sinistra vincerà le elezioni strada libera per l’Isis

16 feb 2015

Fa clamore uno spot elettorale diffuso dal Likud, il partito del premier Netanyahu che non esita a usare ogni argomento per colpire gli avversari. Ben peggiore è però un video prodotto da un gruppo di coloni che arriva ad accostare la sinistra al nazismo

Gerusalemme, 16 febbraio 2015, Nena News – “Qual’è la direzione per Gerusalemme?” domanda un improbabile jihadista sporgendosi da un pick up con a bordo miliziani armati che sventolano la bandiere nere dello Stato Islamico. “Andate a sinistra” risponde un automobilista. E’ questo il passaggio saliente di uno spot elettorale diffuso dal Likud, il partito del premier Benyamin Netanyahu. Il significato è chiaro. Una vittoria alle elezioni del 17 marzo del centro sinistra, ossia della lista “Schieramento Sionista”, significherebbe una “resa al terrorismo”. E infatti, mentre nel video i “jihadisti” dell’Isis se ne vanno sparacchiando verso Gerusalemme, una voce stentorea afferma: “La sinistra si arrenderà al terrorismo”.

Immediata la reazione dell’opposizione che ha accusato Netanyahu di non aver saputo garantire la sicurezza di Israele in tutti questi anni.

Contro il Likud si è scagliata anche la band hip hop giordana, Turabiyeh, che ha denunciato con forza il partito di Netanyahu per aver usato un suo popolare brano, “Ghorbah”, come sottofondo del video. “I sionisti hanno vergognosamente preso in prestito le immagini e il testo della nostra canzone per attaccare altri sionisti. E’ inaccettabile”. Turabiyeh, formata in buona parte da palestinesi profughi che vivono in Giordania, è nota per i suoi testi che oltre a reclamare il diritto al ritorno per i palestinesi nella loro terra d’origine non mancano di prendere di mira l’Autorità nazionale palestinese di Abu Mazen e il movimento islamista Hamas.

Nella campagna elettorale israeliana, che sempre più spesso supera i limiti della correttezza politica, fa rumore un altro spot volto a delegittimare la sinistra, anche quella sionista e legata a doppio filo all’establishment. Il “Comitato di coloni (israeliani) della Samaria”, ossia del nord della Cisgiordania occupata, ha prodotto e diffuso un video in cui un attore recita la parte di un facoltoso europeo, Herr Sturmer (Signor Sturmer), dal nome di un giornale antisemita del periodo nazista, che paga un ebreo attivista di varie associazioni progressiste, affinchè gli porti informazioni che saranno utilizzate per diffamare Israele. Preso di mira, il gruppo Peace Now, ha chiesto l’apertura di una indagine della magistratura. Nena News

 

http://nena-news.it/israele-likud-se-la-sinistra-vincera-le-elezioni-strada-libera-per-lisis/

Additional information