Italia

La Palestina con il 25 aprile c’entra eccome

il Fatto quotidiano, 28 aprile 2014

FMarcelli-thumb.jpg

 

il diritto di dissentire ed esprimere opinioni diverse non comporta certo quello di aggredire fisicamente chi porta una kefiah o agita una bandiera palestinese. Cosa purtroppo avvenuta il 25 aprile a Roma durante la manifestazione commemorativa della Resistenza. Quando il servizio d’ordine organizzato di un settore della comunità ebraica si è arrogato  il potere di decidere chi poteva manifestare e chi no, sanzionando in qualche caso questi ultimi con una breve ma intensa razione di cazzotti. Questa è la realtà dei fatti nonostante la versione di comodo diffusa da alcuni esponenti della Comunità ebraica e ripresa dai media. Parlando con alcuni esponenti del servizio d’ordine, la motivazione da essi addotta era che la Palestina non c’entra niente con la Resistenza e che il Gran Muftì di Gerusalemme era all’epoca d’accordo con i nazisti. Secondo tale logica, il popolo italiano sarebbe condannato a scontare per l’eternità i crimini di Mussolini.

Read more: La Palestina con il 25 aprile c’entra eccome

Comunicato del Circolo Anpi Renato Biagetti sui fatti accaduti il 25 Aprile

Forum Palestina, 27/04/14

Il Circolo ANPI “Renato Biagetti” esprime la piena e completa solidarietà alla Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese, vittima di un attacco squadrista perpetrato dai sionisti durante il corteo romano del 25 aprile

Read more: Comunicato del Circolo Anpi Renato Biagetti sui fatti accaduti il 25 Aprile

Roma. Lo squadrismo sionista ipoteca il 25 aprile. Vergogna sull'Anpi

 Contropiano, 25 aprile 2014

6792c1186d64ffb8512b7e434760725d_L.jpg

Il corteo ufficiale per il 25 Aprile a Roma, è stato oggi testimone di un episodio gravissimo, ripetuto ma non imprevedibile.

Read more: Roma. Lo squadrismo sionista ipoteca il 25 aprile. Vergogna sull'Anpi

25 aprile, gazzarra, e aggressioni, degli ebrei pro-Israele, che tentano di impedire l'ingresso dei palestinesi

Contro la crisi, 25/04/2014

Tensioni alla partenza del corteo dell'Anpi di Roma per il 25 Aprile, al Colosseo. Alcuni manifestanti che esponevano la bandiera israeliana hanno impedito allo spezzone che issava le bandiere della Palestina di entrare nel corteo. Per molto tempo, e grazie all’intervento della polizia, i palestinesi sono stati bloccati davanti al muro della stazione della metropolitana mentre il gruppo di israeliani ha continuato a fomentare gli animi opponendosi alla presenza dei palestinesi, e ritardando la partenza del corteo. "Se c'e' una bandiera palestinese non parte il corteo", ha urlato un manifestante. Alla fine grazie all’intervento dei rappresentanti di alcune associazioni e partiti, tra cui il Prc, la situazione si è sbloccata e il gruppo di palestinesi ha trovato posto nel corteo, che a quel punto però aveva già superato il circo Massimo.

Read more: 25 aprile, gazzarra, e aggressioni, degli ebrei pro-Israele, che tentano di impedire l'ingresso...

Vittorio Arrigoni, nostro grande amico

13 apr 2014

Vik raccontato dalle persone che aveva più vicine. Le chiacchiere politiche sull’Italia, Israele e la Palestina al Gallery sorseggiando un tè, con intorno il fumo profumato della «shisha»

(Il Manifesto)

Gaza city, 13 aprile 2014, Nena News – Sono giorni di profonda amarezza per Khalil Shahin. «Sono già passati tre anni, Vittorio mi manca, tantissimo. E ora che si avvicina l’anniversario del suo assassinio sono travolto da ricordi ed emozioni. Per me questi non sono giorni facili», ci dice Khalil mentre prova a mettere un po’ d’ordine nel suo piccolo ufficio di vicedirettore nel «Centro palestinese per i diritti umani» (Cpdu) di Gaza. Alle sue spalle c’è una grande mappa del Medio Oriente. A sud-est del Mediterraneo c’è la Striscia di Gaza, minuscola, quasi non si vede, eppure così importante, un territorio sotto occupazione schiacciato tra Israele e l’Egitto. È la prigione a cielo aperto per 1,7 milioni di palestinesi che Vittorio per anni ha raccontato all’Italia con articoli e messaggi in rete. Khalil Shahin era un amico di Vik, amico nel senso più compiuto di questa parola. Ci chiede di fotografarlo subito sotto il ritratto di Vittorio.

Read more: Vittorio Arrigoni, nostro grande amico

Additional information