Profughi palestinesi

UNRWA: 15 Palestinians dead from hunger in Syria camp

Ma'an News Agency, 01/01/2014

View of a street in the Yarmouk refugee camp in the Syrian capital Damascus, on September 12, 2013 (AFP/Anwar Amro)
View of a street in the Yarmouk refugee camp in the Syrian capital Damascus, on September 12, 2013 (AFP/Anwar Amro)

BEIRUT (AFP) -- At least 15 Palestinians have died of hunger since September in a besieged refugee camp in the Syrian capital Damascus, the UN agency for Palestinian refugees told AFP on Monday.

Read more: UNRWA: 15 Palestinians dead from hunger in Syria camp

UNRWA, 30.000 lavoratori senza stipendio

 

Con un deficit di 36 milioni di dollari, l'Agenzia dell'ONU per i rifugiati palestinesi non pagherà i lavoratori a dicembre. E la Palestina scompare sempre di più

 

20 novembre 2013

NEWS_173074.jpg

Roma, 20 novembre 2013, Nena News - Dal prossimo mese migliaia di lavoratori dell'UNRWA (Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l'Occupazione dei rifugiati palestinesi) non saranno pagati a causa della grave crisi economica che sta attraversando l'Agenzia. E' quanto ha dichiarato ieri al Consiglio di Sicurezza dell'ONU Jeffry Feltman Sottosegretario Generale degli Affari Politici.

Read more: UNRWA, 30.000 lavoratori senza stipendio

Siria, i rifugiati palestinesi senza istruzione

 

Drammatici i dati pubblicati dall'UNRWA: due terzi dei bambini palestinesi profughi in Siria non va più a scuola. Istituti distrutti o trasformati in rifugi per i profughi.

 

6 novembre 2013

Fonte: Visualizing Palestine
Fonte: Visualizing Palestine

Roma, 6 novembre 2013, Nena News - Il nuovo report di Visualizing Palestine è cristallino: a pagare l'amaro prezzo della guerra civile siriana sono i bambini. Secondo i dati dell'Unicef, oltre due milioni di bambini in Siria non vanno più a scuola da due anni e mezzo. Il 40% di loro frequentava le scuole elementari.

Read more: Siria, i rifugiati palestinesi senza istruzione

L'odissea dei profughi siriani e palestinesi

 

La denuncia di Amnesty: arrestati e detenuti a tempo indeterminato dalle autorità egiziane. Dal 3 luglio giro di vite: Il Cairo li considera sostenitori di Morsi.

 

18 ottobre 2013

NEWS_167205.jpg

Roma, 18 ottobre 2013, Nena News - Ripescati in mare e lasciati marcire nelle stazioni di polizia per settimane. Stipati in minuscole, malsane celle senza cibo, assistenza medica, tutela legale e senza latte né pannolini per i più piccoli. E poi rimandati a casa, spesso nell'inferno della guerra. È il destino che attende centinaia di profughi siriani in Egitto e che Amnesty International ha denunciato con un rapporto diffuso ieri.

Read more: L'odissea dei profughi siriani e palestinesi

A Beirut palestinesi e libanesi nel nome di Stefano Chiarini

il Manifesto, 21.09.2013

SABRA E SHATILA

Ancora una volta nel nome di Stefano Chiarini e del ricordo del massacro compiuto a Sabra e Chatila si sono ritrovate ieri a Beirut tutte le componenti del frastagliato universo palestinese per rinnovare la promessa di «non dimenticare». Un colpo d'occhio che smentiva molti luoghi comuni, nella stessa sala sedevano, insieme alle delegazioni internazionali, ai familiari delle vittime e alla gente dei campi, esponenti di Fatah accanto a quelli di Hamas, il Fronte popolare (Fplp) con la Jihad e così via... Una bella manifestazione, conclusa con un corteo nel sacrario costruito nel luogo dove in quei terribili giorni del 1982 furono sepolte gran parte delle vittime del massacro. Luogo per il quale tanto lottò Stefano Chiarini nell'ostinata battaglia - alla fine vinta - contro vecchie e nuove speculazioni e tentativi di rimozione storica.

Read more: A Beirut palestinesi e libanesi nel nome di Stefano Chiarini

Additional information