Iran

L'Ue sanziona di nuovo l'Iran

 

Teheran congela il programma atomico, ma l'Europa ripristina le sanzioni sospese a settembre. Il 20 novembre il terzo round dei colloqui sul nucleare iraniano

 

16 novembre 2013

NEWS_172269.jpg

Roma, 16 novembre 2013, Nena News - L'Iran, come ha dichiarato l'Agenzia internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) dopo un giro d'ispezione nella Repubblica islamica, ha fermato l'espansione del suo programma nucleare. Ancora troppo poco, evidentemente, per l'Unione Europea, che ieri ha ripristinato le sanzioni contro Teheran annullate lo scorso settembre. La notizia è giunta ieri in serata a conclusione di un meeting a Bruxelles dei ministri europei delle Finanze in cui, secondo una fonte diplomatica citata dall'AFP, è stato deciso di re-imporre le misure punitive su sette banche e alcuni organismi iraniani accusati di sovvenzionare il controverso programma nucleare di Teheran: misure che erano state annullate lo scorso settembre dalla sentenza di un tribunale europeo, che le aveva giudicate "illegittime".

Read more: L'Ue sanziona di nuovo l'Iran

Israel tries to undermine possible international nuclear deal with Iran

November 9, 2013

The Washington Post reports: Israeli officials registered fierce opposition to an emerging international nuclear deal with Iran on Friday, making clear that the Obama administration faced the uncomfortable prospect of reaching an agreement with one of America’s firmest enemies while overriding the objections of one of its firmest friends.

Read more: Israel tries to undermine possible international nuclear deal with Iran

A Ginevra Tehran «possibilista»

il Manifesto, 8 novembre 2013

IRAN-NUCLEARE - Riparte il «5+1», no di Netanyahu ai negoziati. E anche la Francia rema contro

Dopo dieci anni di stallo, l'accordo sul nucleare iraniano sembra a portata di mano. A mettere il piede sull'acceleratore sono proprio i negoziatori iraniani che, nonostante gli inviti a diffidare del «nemico» espressi dalla guida suprema Ali Khamenei, parlano di «progressi» in un contesto di colloqui «duri». Ma a frenare gli entusiasmi sulla possibilità di concludere in pochi giorni il lungo contenzioso ci ha pensato il premier israeliano Benjamin Netanyahu, bocciando ogni bozza di soluzione negoziale. I colloqui dei 5+1 (membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite e la Germania) sono ripresi ieri a Ginevra.

Read more: A Ginevra Tehran «possibilista»

Iran, assassinato il capo della cyberwar

 

Le Guardie Rivoluzionarie accusano (con prudenza) il Mossad dell'omicidio di Ahmadi. Teheran nel mirino degli USA per gli attacchi cibernetici contro Washington.

 

3 ottobre 2013

Le Guardie Rivoluzionarie iraniane
Le Guardie Rivoluzionarie iraniane

AGGIORNAMENTO ore 14.30
GUARDIE RIVOLUZIONARIE NEGANO ASSASSINIO

In una dichiarazione ufficiale delle Guardie Rivoluzionarie, pubblicata oggi, i pasdaran negano che si tratti di un omicidio e annunciano "indagini attraverso canali ufficiali" per venire a capo dell'accaduto. "Ogni speculazione prima del termine delle indagini è inappropriata".

Read more: Iran, assassinato il capo della cyberwar

Iran - 5+1, colloqui "fruttuosi"

 

Ispezioni in cambio di un allentamento delle sanzioni. È questa la strada verso l'accordo sul nucleare iraniano stabilita a Ginevra nella prima fase del negoziato

 

17 ottobre 2013

NEWS_167015.jpg

Roma, 17 ottobre 2013, Nena News - Sì alle ispezioni a sorpresa nei siti iraniani da parte degli esperti dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica(Aiea), ma solo in una seconda fase del negoziato. Prima, il riconoscimento del diritto di Teheran allo sviluppo nucleare e un primo allentamento delle sanzioni che stanno strangolando l'economia del Paese. Sono alcune delle rivelazioni sulla proposta della Repubblica islamica al termine del primo round di negoziati tra Teheran e le potenze del 5+1, svoltosi a Ginevra negli ultimi due giorni.

Read more: Iran - 5+1, colloqui "fruttuosi"

Additional information