Iran

Iran, Shahla Farjad portata a spalla dalle sue compagne

 

Un ultimo atto in onore dell'attivista morta di cancro che era vissuta a fianco delle madri dei prigionieri politici e delle donne private dei loro diritti ed emarginate.

 

6 agosto 2013

NEWS_154503.jpg

Roma, 6 agosto 2013, Nena News - Shahla Farjad se n'è andata senza clamore, così come ha vissuto tutta la sua vita di attivista per il rispetto dei diritti umani in Iran. Il 9 luglio scorso, a 65 anni, questa donna minuta e ostinata, che era un medico e si è battuta per i diseredati e gli esclusi, è morta di cancro a Teheran. Altre donne le hanno reso omaggio portando a spalla la sua bara, in un Paese in cui anche i riti religiosi sono prerogativa degli uomini. Un ultimo atto di ribellione per celebrare un'esistenza a fianco dei rifugiati afgani, degli orfani, delle madri dei prigionieri politici e, in particolare, delle donne private dei loro diritti ed emarginate. Una vita di impegno che le è costato il carcere sia sotto lo scià sia dopo la Rivoluzione del 1979.

Read more: Iran, Shahla Farjad portata a spalla dalle sue compagne

Nucleare Iran: ottimismo Kerry irrita Netanyahu

Gerusalemme, 2 Marzo 2013

 

Per Israele l'Iran sta solo guadagnando tempo, per superare la «linea rossa»: la capacità di produrre la bomba atomica. Netanyahu pensa sempre ad un attacco militare

 

NEWS_103944.jpg

 Israele ha reagito con malcelata irritazione al cauto ottimismo del Segretario di Stato Usa John Kerry che ha definito «utile» l'esito dei negoziati tra il gruppo del 5+1 e l'Iran svoltisi il 26 e 27 febbraio ad Almaty e ha auspicato che si arrivi a un accordo complessivo sul programma nucleare iraniano. Un giudizio condiviso dal ministro degli esteri di Tehran, Ali Akbar Salehi.

Read more: Nucleare Iran: ottimismo Kerry irrita Netanyahu

Viaggio Obama in Medio Oriente per decidere guerra all'Iran

 

L'obiettivo della visita è fare il punto con Israele dopo l'attacco in Siria e sull'incontro del 26 febbraio sul nucleare iraniano del gruppo 5 +1.

 

7 febbraio 2013

NEWS_97377.jpg


Gerusalemme, 7 febbraio 2013, Nena News - «Il popolo iraniano è pronto a marciare a piedi per eliminare Israele se si lancia in una simile avventura (un attacco alle centrali nucleari iraniane, ndr)». Tenere la lingua a freno non è la dote principale di Mahmud Ahmadi Nejad ma al presidente iraniano non manca l'intuito. Ahmadi Nejad infatti non ha dubbi sulle finalità reali del primo viaggio in Israele, in veste di presidente, che Barack Obama effettuerà a partire dal prossimo 20 marzo.

Read more: Viaggio Obama in Medio Oriente per decidere guerra all'Iran

Pentagono: l'Iran spia Israele dalla Siria

 

Secondo un rapporto USA, Teheran avrebbe istallato in Siria e Libano basi per la propria intelligence. Ma Washington non si preoccupa: "Tecnologia limitata".

 

15 gennaio 2013

NEWS_91235.jpg

Roma, 15 gennaio 2013, Nena News - L'Iran spierebbe Israele attraverso basi dispiegate in tutto il Medio Oriente. Questo quanto denunciato dal rapporto redatto dall'ufficio antiterrorismo del Pentagono: Teheran avrebbe istallato basi per la propria intelligence con l'aiuto di Hezbollah e del regime siriano. In particolare, Israele sarebbe tenuto d'occhio dai territori del Golan siriano.

Read more: Pentagono: l'Iran spia Israele dalla Siria

Terror delisting the MEK is a cynical sham

The Guardian, 22 September 2012

The MEK, which was banned in 1997, supported the Islamic revolution in Iran and later allied itself with the Iraqi dictator Saddam Hussein. Photograph: Jose Luis Magana/AP
The MEK, which was banned in 1997, supported the Islamic revolution in Iran and later allied itself with the Iraqi dictator Saddam Hussein. Photograph: Jose Luis Magana/AP

 

A confidential Israeli source who is a former senior minister and IDF officer reported to me that the Mossad has used the MEK over many years, both to leak purported Iranian government documents of questionable provenance and engage in acts of sabotage against key figures in the Iranian regime. My source and other journalists have reported the MEK assassinated four nuclear scientists and caused an explosion that obliterated an Iranian Revolutionary Guard missile base.

Additional information