Dossier

Behind Israel’s Democracy: Deconstructing the Israeli military system

Middle East Monitor, 04 February 2015

Mariam Barghouti
Mariam Barghouti

 

According to the Palestinian Prisoners Affairs Ministry approximately 70 percent of Palestinian families have had a family member arrested by Israel at some stage. Through creating a military court system, Israel paints a portrait of being a just, democratic state acting in accordance with the rule of law. What is left unmentioned, however, is the sinister manner which these courts are orchestrated.

Read more: Behind Israel’s Democracy: Deconstructing the Israeli military system

Malak è libera

14 feb 2015

Ogni anno in Cisgior­da­nia Israele arre­sta tra i 500 e i 700 ragazzi pale­sti­nesi. Mino­renni che ven­gono giu­di­cati dalle corti mili­tari a dif­fe­renza di ciò che accade in Israele dove un ragazzo è pro­ces­sato e giu­di­cato, anche per reati gravi, dai tri­bu­nali per minori.

– Il Manifesto

Ramallah (Cisgiordania), 14 febbraio 2014, Nena News  - Malak al Kha­tib, 14 anni, ieri ha ritro­vato il calore della sua fami­glia. Uscita dal car­cere, è stata lasciata dalle auto­rità israe­liane a un posto di blocco nei pressi di Tul­ka­rem, dove ha tro­vato ad acco­glierla amici e parenti. Abbracci, qual­che lacrima, final­mente è tor­nata a sor­ri­dere. La ragaz­zina pale­sti­nese è salita su di un’auto che l’ha por­tata al suo vil­lag­gio, Bei­tin, vicino Ramal­lah, dove è stata festeg­giata per ore. Per la legge che l’esercito israe­liano applica nella Cisgior­da­nia occu­pata, Malak non è poco più di una bam­bina. E’ una ter­ro­ri­sta. La ragaz­zina era stata arre­stata il 31 dicem­bre. Lan­ciava pie­tre alle auto dei coloni israe­liani che tran­si­ta­vano non lon­tano da casa sua. In tasca, ha detto la pro­cura mili­tare, aveva un col­tello che forse pen­sava di usare. I giu­dici l’hanno con­dan­nata a due mesi di pri­gione e a pagare una multa salata. «Ha con­fes­sato», comu­nicò poco dopo l’arresto una por­ta­voce mili­tare. Il padre rispose che «Una 14enne cir­con­data da sol­dati e messa sotto pres­sione con­fessa tutto ciò che si vuole».

Read more: Malak è libera

The Casino Republic

Gush Shalom, 14/02/15

WHO IS the ruler of Israel?

Read more: The Casino Republic

SCHEDA. Le Fattorie di Shebaa

29 gen 2015

La descrizione geopolitica e strategica di un’ area minuscola al centro dello scontro tra Hezbollah e Israele.

Roma, 29 gennaio 2015, Nena News - Le Fattorie di Shebaa, dove ieri si è svolto l’attacco dei combattenti del movimento sciita Hezbollah in cui sono rimasti uccisi due soldati israeliani, sono un lembo di terra di circa 25 kmq, situato nel punto dove si incontrano tre Paesi (Libano, Siria e Israele), alle pendici del Jabal Sheikh e al margine dell’altopiano del Golan siriano che Israele occupa dal 1967. L’area, militarmente strategica, nel punto più alto tocca i 1880 metri ed è quasi disabitata. Israele vi ha costruito postazioni che dominano il Libano meridionale.

Read more: SCHEDA. Le Fattorie di Shebaa

SAPORI E IDENTITÀ. Involtini di cavolfiore

06 feb 2015

Ingredienti di stagione per la gustosa ricetta che ci propone oggi la nostra chef Fidaa. Tante spezie, legumi e vegetali freschi per un piatto adatto a un pasto con amici e parenti

Ramallah, 6 febbraio 2015, Nena News - Aspetto questa stagione ogni anno, perchè i cavolfiori baladi sono diversi; sono di colore giallo e hanno un sapore intenso e buonissimo. Sulle strade fuori dalla città si trovano i contadini a vendere i loro prodotti, sono così invitanti che molti passanti non possono non fermarsi a comprarli.

Read more: SAPORI E IDENTITÀ. Involtini di cavolfiore

Additional information