Gerusalemme

Netanyahu: Israele continuerà a costruire a Gerusalemme

28 ott 2014

“Gli inglesi costruiscono a Londra, i francesi a Parigi, noi a Gerusalemme”, ha tuonato il premier israeliano ieri alla Knesset respingendo le proteste palestinesi per l’ulteriore espansione delle colonie ebraiche di Ramat Shlomo e di Har Homa. Londra e Parigi però non sono città occupate militarmente, Gerusalemme sì.

Il Manifesto

Gerusalemme, 28 ottobre 2014, Nena News - Alza la voce Benyamin Netanyahu. Più il suo governo viene criticato, anche dagli alleati occidentali, per la sua politica nei confronti dei palestinesi e più il premier israeliano irrigidisce la sua linea. E rafforza l’alleanza strategica con i coloni. «Israele ha il pieno diritto di costruire nei rioni ebraici di Gerusalemme. Gli inglesi costruiscono a Londra, i francesi a Parigi, noi a Gerusalemme», ha tuonato Netanyahu ieri alla Knesset respingendo le proteste palestinesi per l’ulteriore espansione delle colonie ebraiche di Ramat Shlomo e di Har Homa, dove, riferiva ieri il quotidiano Haaretz, saranno costruiti rispettivamente 660 e 400 appartamenti. Londra e Parigi però non sono città occupate militarmente, Gerusalemme sì. Lo dicono il diritto internazionale e le risoluzioni dell’Onu. Il fatto che qualche mezzo d’informazione, come la principale agenzia di stampa italiana, definisca “rioni ebraici” le colonie israeliane costruite dopo il 1967 a Gerusalemme, non annulla la legge internazionale.

Lire la suite : Netanyahu: Israele continuerà a costruire a Gerusalemme

VIDEO. Gerusalemme blindata: breve storia di Issawiya

13 nov 2014

Da dieci giorni il quartiere palestinese di Gerusalemme Est è assediato dalla polizia israeliana: attacchi e raid quotidiani contro i residenti. Un’altra forma di punizione collettiva della popolazione locale.

Gerusalemme, 12 novembre 2014, Nena News – Alta tensione nella Città Santa: da giorni la polizia israeliana, dispiegata in tutti i quartieri arabi, sottopone a diverse forme di punizione collettiva i residenti palestinesi: dalla chiusura della Moschea di Al Aqsa ai raid quotidiani in case e quartieri.
Tra questi c’è Issawiya, da tempo target delle politiche di colonizzazione israeliana: da 10 giorni i principali accessi al quartiere sono chiusi e presidiati dalla polizia che ogni giorno compie violente incursioni. Ieri una manifestazione dei residenti ha chiesto la riapertura degli accessi.

Lire la suite : VIDEO. Gerusalemme blindata: breve storia di Issawiya

GERUSALEMME. Il Giorno della Rabbia, la Città Santa blindata

07 nov 2014

VIDEO. Dopo l’appello delle fazioni palestinesi a scendere in piazza per difendere la Moschea di Al Aqsa, Israele impone nuove restrizioni. Si attendono scontri nei quartieri palestinesi.

AGGIORNAMENTI:

ore 15.00 – SCONTRI TRA POLIZIA ISRAELIANI E MANIFESTANTI PALESTINESI A SHUAFAT

Dopo il funerale simbolico di Muhammad Daoud al-Akkari, ucciso mercoledì dopo l’attacco in auto a dei pedoni (al funerale, tenuto di donne, le autorità israeliane hanno autorizzato la partecipazione solo di 35 persone), sono scoppiati scontri tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana: i giovani hanno dato fuoco a copertoni e lanciato pietre ai poliziotti che hanno risposto con gas lacrimogeni e bombe sonore.

Lire la suite : GERUSALEMME. Il Giorno della Rabbia, la Città Santa blindata

Attentato a Gerusalemme, auto contro i pedoni: un morto

05 nov 2014

E’ di un morto e di 13 feriti il bilancio dell’ attentato avvenuto stamattina nella zona est della città. Un minivan ha investito una decina di persone in attesa del tram. L’uomo alla guida della vettura è stato ucciso dalla polizia

 AGGIORNAMENTO ore 15:55: MINISTRO SICUREZZA INTERNA ISRAELIANO: “L’AZIONE DEL POLIZIOTTO DI FRONTIERA E’ GIUSTA E PROFESSIONALE”

Arrivando sulla scena dell’attentato,il Ministro della Sicurezza Interna israeliana, Yitzhak Aharonovitch, ha dichiarato che “l’azione dell’ufficiale del Magav [polizia di frontiera, ndr] che ha inseguito il terrorista uccidendolo velocemente è un atto giusto e professionale. Così vorrei che finissero eventi del genere. La giustizia del terrorista che colpisce i civili è quella di essere ucciso”.

—————————————————————————————————————————————————————————————————————-

Lire la suite : Attentato a Gerusalemme, auto contro i pedoni: un morto

GERUSALEMME. Ancora scontri sulla Spianata

05 nov 2014

Sale la tensione in Città. La polizia israeliana disperde i manifestanti palestinesi, ferendone diversi, mentre continuano le provocazioni dell’estrema destra ebraica che pretende l’accesso al luogo sacro. Intanto, nella zona Est della città un’automobile ha investito decine di persone, uccidendone una. Per Israele si è trattato di un attentato

AGGIORNAMENTO ORE 14.15 – La Giordania oggi  ha richiamato il suo ambasciaore in Israele in protesta per le continue “volazioni” del sito sacro della Spianata. Nena News

Lire la suite : GERUSALEMME. Ancora scontri sulla Spianata