22 luglio 2016

Tutti i giorni, aerei militari francesi, inglesi americani, turchi e russi bombardano ed ammazzano civili, oltre ad alcuni guerriglieri, in Siria, Irak, Yemen e dintorni. Sono un po' diversi gli obbiettivi: Daesh, oppure i governativi siriani, oppure gli sciiti di diverse nazionalità, ammesso che abbia significato il distinguere queste nazionalità artificiali. I poveri Curdi sono il bersaglio favorito dei nostri alleati turchi, ma a volte si sbagliano anche gli anglofrancoamericani; i piloti fanno confusione tra tutte le sette islamiche. Dipende da chi possiede pozzi nel particolare sito preso di mira. Il regista di tutto questo, Israele, ha costruito una situazione a modo suo perfetta, con il paziente lavoro di decenni, in situ e nelle società e governi occidentali. Quel che conta è l'applicarsi con costanza al proprio lavoro!

11.07.2016

Il giorno 4 luglio c.a. è avvenuta, nei locali della libreria Hoepli ed alla presenza di un folto pubblico, tra cui alcuni di voi, la presentazione del libro "Le Rose del Vento" di Widad Tamimi. I presentatori, oltre a Widad stessa, erano un giornalista del Corriere Della Sera e Moni Ovadia, il noto attore comico-umorista.

 1 luglio 2016

I giorni 24, 25 e 26 giugno si è svolta una manifestazione internazionale di Cori in diversi centri della Val Pusteria (Brunico, Sesto, Dobbiaco, S. Lorenzo e altri centri), organizzata da un comitato organizzatore con sede a Roma e con la partecipazione delle Associazioni turistiche locali.

La Associazione Ebrei Contro l’Occupazione (ECO) di cui fanno parte alcuni accademici, ha aderito all’appello firmato da oltre 300 accademici italiani, che invitano a non collaborare con il Technion di Haifa, una Università Israeliana che ha collaborato e collabora con il governo di Israele alla produzione e messa a punto di armi e sistemi d’arma che vengono poi usati per la repressione del popolo palestinese, nei Territori Palestinesi Occupati ed a Gaza.. In particolare, l’attività di ricerca del Technion per lo sviluppo di armi sofisticate è servita recentemente per la criminale aggressione a Gaza, che ha portato al massacro di oltre 2200 palestinesi, in gran maggioranza civili, inclusi molti bambini, ed a disastrosi danni alle attrezzature civili ed alle abitazioni della Striscia.

 

Jewish Call for International Solidarity <This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.>2/6/2016

Reply to: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

A: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Dear Friends,

Thank you for having responded to our call for “Jews worldwide in solidarity with Omar Barghouti and BDS activists”.