18/7/2017

Nel Sud, proclama orgogliosa la ministra Pinotti, ci sarà la base operativa per la proiezione di forze terrestri, aeree e navali. Dal capoluogo campano partirono la guerra alla Libia nel 2011 e operazioni militari in Siria

Hub

Roma, 18 luglio 2017, Nena News – L’annuncio non poteva essere di quelli più ufficiali, «efficaci» e pesanti: è infatti arrivato dalla ministra italiana della Difesa Roberta Pinotti, nell’incontro bilaterale col capo del Pentagono, «cane pazzo»James Mattis, che si è svolto, in pompa magna, martedì a Washington. Chi dice che scarseggiano gli investimenti nel Mezzogiorno? La ministra Pinotti ha annunciato la scorsa settimana la realizzazione di una grande opera a Napoli: l’Hub per il Sud.

Comunicato Stampa

 Oggi 24 maggio a Vercelli si è concluso il processo istruito contro due giovani Alessandro Jacassi e Sergio Caobianco che nel luglio del 2014 avevano -come loro stessi hanno ammesso -  affisso uno striscione sulla cancellata della sinagoga di Vercelli recante la scritta “Stop bombing Gaza, Free Palestine, Israele assassino” in seguito all'attacco militare di Israele contro Gaza noto come Margine Protettivo. Lo striscione è stato affisso nella notte del 17 luglio a ridosso dell'uccisione di 4 bambini che giocavano a pallone sulla spiaggia di Gaza La presidente della Comunità ebraica di Vercelli ha sporto denuncia contro i due giovani identificati dalla telecamera di sorveglianza, accusandoli di propaganda di idee basate sulla discriminazione e istigazione all'odio razziale.

1 giugno 2017

Da oggi nelle librerie di tutta Italia "Cinquant'anni dopo. 1967-2017. I territori palestinesi occupati e il fallimento della soluzione dei Due Stati" (Editrice Alegre), il libro che ho scritto assieme alla mia collega e amica Chiara Cruciati, giornalista di talento alla quale auguro le migliori fortune professionali. Intrecciando giornalismo e ricerca storica, raccontiamo la genesi dell'occupazione militare israeliana di Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme Est e descriviamo le sue manifestazioni attuali sul terreno, 50 anni dopo quella che è passata alla storia come la Guerra dei sei giorni.

12 maggio 2017

Coordinamento a Sostegno dei Prigionieri  Politici Palestinesi  in Sciopero della Fame

 

Comunicato stampa

 

Lo sciopero della fame del prigionieri politici palestinesi, iniziato il 17 aprile per richiedere il rispetto dei più elementari diritti  il cui rispetto  la IV Convenzione di Ginevra impone alle “potenze occupanti”, è giunto al 25.mo giorno senza che il Governo Israeliano abbia preso in considerazione le richieste di chi sta compromettendo la propria salute,  con rischio a lungo andare della vita, per rivendicare <dignità e giustizia>.