L’assalitore, ucciso dalle guardie di sicurezza, sarebbe penetrato nella colonia di Kiryat Arba (Hebron), quindi è entrato in una abitazione dove ha colpito la ragazza che era nella sua stanza

La colonia di Kiryat Arba

La colonia di Kiryat Arba

AGGIORNAMENTO
Il premier israeliano Netanyahu chiede che il mondo condanni uccisione della 13enne, compiuta questa mattina da un 17enne palestinese penetrato nella colonia di Kiryat Arba, come ha fatto per le stragi a Bruxelles e Orlando. Ministro agricoltura Uri Ariel esorta a rispondere a quanto accaduto costruendo nuove colonie ebraiche nei Territori palestinesi

AGGIORNAMENTO

Si chiama Hallel Yaffa Ariel la 13enne israeliana uccisa questa mattina da un palestinese nella colonia di Kiryat Arba, alle porte di Hebron (Cisgiordania). Il palestinese, ucciso dalle guardie di sicurezza israeliane, si chiama Muhammad Tarayra, 17 anni, di Bani Naim, sempre nel distretto di Hebron

————————————————————————————————————————————————————————

Haaretz, Jun. 26, 2016

“I can fast. My chickens and plants can’t. I can go without drinking water for 18 hours during Ramadan. I understand. But my plants and chickens, what do they know?

Il 15 enne Mahmoud Badran non era coinvolto nel lancio di pietre sulla strada 443 come era stato detto inizialmente. A sostenerlo è la portavoce militare. L’esercito, intanto, ha demolito la casa di un palestinese responsabile dell’attacco mortale di Giaffa dello scorso marzo

Esercito israeliano

AGGIORNAMENTO ore 15:20 Esercito israeliano: “La vittima e i feriti palestinesi colpiti per errore”. Ap: “E’ un crimine extragiudiziale”

Mahmoud Badran (15 anni, non 20 come si era detto inizialmente) del villaggio di Kafr Qaddum (a est di Qalqilia) è stato ucciso “per errore”. Ad affermarlo è stata in mattinata la portavoce dell’esercito israeliano. In precedenza fonti militari avevano riferito che Badran e altri palestinesi (l’agenzia palestinese Ma’an parla di 4 persone) erano stati raggiunti da colpi di arma da fuoco perché lanciavano pietre sulla strada 443. Intervistata dal portale israeliano The Times of Israel, la portavoce dell’esercito però ha smentito questa versione e ha dichiarato: “dalle prime inchieste, emergerebbe che erano soltanto passanti colpiti per errore durante l’inseguimento”.

14-06-2016

AL-KHALIL, (PIC)-- Israeli bulldozers at dawn Tuesday demolished, under military protection, a water well and a cattle shelter in Yatta town, south of al-Khalil, at the pretext of unlicensed construction.

CISGIORDANIA.  Il ragazzo palestinese era andato in piscina con i cugini. E’ stato ucciso senza alcun motivo dai soldati israeliani mentre tornava a casa

Mahmoud Badran

Mahmoud Badran

AGGIORNAMENTO ore 10 – PALESTINESI: “INCHIESTA DELL’ONU”

Dopo l’omicidio di Mahmoud Badran, l’Olp ha chiesto alle Nazioni Unite di aprire un’inchiesta. Già nelle scorse settimane l’ambasciatore palestinese all’Onu aveva mosso una richiesta simile, quella di indagare sui numerosi omicidi extragiudiziali di palestinesi per mano dell’esercito e della polizia israeliani.