Stampa
Categoria: Rete-ECO

30 maggio 2016

... è la continuazione di quella sempre attuata dalla fondazione dello Stato di Israele ed anche prima. Ma ora è gestita da un gruppo di religiosi estremisti e fondamentalisti, a cui alcuni miscredenti, adoratori della potenza dell’idolo Nazione, hanno dato appoggio con l’aiuto di tutto l’Occidente.

Noi occidentali siamo debitori dei Palestinesi per l’avergli mandato in casa, la Palestina, gli Ebrei che in Europa avevamo perseguitato e sterminato. Se l’Occidente smettesse di armare, finanziare e sostenere con il veto alle Nazioni Unite gli atti illegali, per descrivere con un estremo eufemismo i crimini contro l’umanità di Israele, il problema andrebbe a soluzione con la attiva collaborazione di Occidente e Nazioni Unite. In Israele ci sono veri oppositori della politica del loro governo, ma sono pochi e disconosciuti in Occidente dalle Comunità ebraiche, che hanno adottato la politica di sostenere Israele qualsiasi cosa faccia: le critiche vanno tenute nel segreto delle comunità: a questa politica ultranazionalista si sono allineate anche persone che amano dfefinirsi “di sinistra”!