Stampa
Categoria: Een Andere Joodse Stem

30 ottobre 2018

Come movimento italiano BDS vogliamo condividere con voi la nostra più profonda preoccupazione circa la conferenza organizzata dall'associazione ebraica europea, col sostegno del Governo israeliano, allo scopo di spingere tutti i partiti politici europei a dichiarare che le azioni del movimento per il  boicottaggio, disinvestimento e sanzioni (BDS) sono “fondamentalmente antisemite." Gli organizzatori stanno anche sollecitando gli Stati membri a sottoscrivere la controversa definizione di antisemitismo " dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA)

La pratica di limitare, mettere fuorilegge e criminalizzare la critica alle violazioni di Israele dei diritti dei palestinesi di fatto è già molto frequente, ma questa definizione minerà del tutto il diritto alla libertà di espressione e il rispetto per il diritto internazionale e i diritti umani del popolo palestinese.

Queste preoccupazioni sono condivise anche da organizzazioni ebraiche progressiste, che, in più di 40, hanno recentemente pubblicato una lettera aperta, in cui esprimono il loro "crescente allarme perché in generale vengono prese di mira le organizzazioni che sostengono i diritti dei palestinesi e in particolare il movimento  nonviolento per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni (BDS)" . Esse aggiungono che " questi attacchi troppo spesso assumono la forma di ciniche e false accuse di antisemitismo che confondono pericolosamente il razzismo anti-ebraico con l’opposizione alle politiche di Israele e al suo sistema di occupazione e apartheid."

Il diritto di difendere i diritti umani, compresi i diritti dei palestinesi, dovrebbe essere salvaguardato oggi più che mai. I partiti politici dell'UE hanno la responsabilità di porre fine alla complicità dei loro stati con l’occupazione e l’Apartheid di Israele che sono in corso da decenni.   

Vi chiediamo quindi di non essere complici, vi invitiamo a non partecipare a questa conferenza e a  prendere posizione per la libertà, la giustizia e l’uguaglianza di tutte le persone. 

Per un vostro maggior approfondimento alleghiamo il Dossier “Il Diritto di boicottare Israele - Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni: un legittimo movimento per i diritti umani,” a cura di BDS Italia con il sostegno di AssoPace Palestina, Centro Studi Sereno Regis, Pax Christi Italia, Rete Ebrei Contro l’occupazione, Servizio Civile Internazionale Italia e Un ponte per…

Lo scopo del documento è di chiarire le ragioni e gli obiettivi del movimento globale nonviolento per il BDS, che si propone di esercitare pressione su Israele fino a quando non rispetterà il diritto internazionale e i diritti umani del popolo palestinese. 

Il dossier è corredato da una ricca documentazione che presenta le basi giuridiche della legittimità del movimento e una rassegna delle prese di posizione da parte di governi, organizzazioni della società civile ed esperti che sostengono il pieno diritto del BDS ad essere esercitato. 

Il dossier si conclude con alcune raccomandazioni alle istituzioni italiane affinché siano tutelati i diritti alla libertà di espressione, di associazione e di riunione, come sancito nella nostra Costituzione, e sia rispettato e garantito il diritto di contribuire al raggiungimento dei diritti umani del popolo palestinese attraverso la pacifica promozione del BDS.

 

tradotto da http://www.eccpalestine.org/public-statement-by-jewish-european-organizations-on-the-definition-and-elimination-of-anti-semitism/