20 aprile 2017

Per noi, le ragioni di celebrare il 25 Aprile di Liberazione sono le stesse di quelle che abbiamo dichiarate due anni orsono, e che riporto qui in allegato: siamo contro allo sfilare con chi celebra la Liberazione della bandiera dello Stato di Israele, simbolo di oppressione e non di liberazione: oppressione razzista contro il Popolo palestinese che lo Stato di Israele, come riconosciuto da ormai numerosissime dichiarazioni delle Nazioni Unite e di persone amanti di Giustizia, Libertà e Pace, esercita ogni giorno piu gravemente. Mentre onoriamo e ricordiamo con commozione tutti coloro, di ogni nazione ed anche senza appartenere ad alcuna delle Nazioni riconosciute, si sono impegnati in mille modi, fino al sacrificio della vita, per conquistare la libertà di tutti.

aprile 2017

Caro Cenati,

ti ricordiamo che l'ANPI, di cui sei Presidente Provinciale a Milano, non è una associazione Israeliana, ma della Resistenza italiana.

Haaretz, Apr. 10, 2017

 

Officer: Sir, I need you to wait here while I check your background.

Giorgio Forti, membro della Rete Ebrei Contro L'Occupazione e dell'ANPI partecipa alla lotta non violenta del BDS ed alla manifestazione del 25 Aprile, festa della Liberazione d'Italia nel 1945, ed impegno per la Liberazione del Popolo Palestinese dall'oppressione da parte dello Stato di Israele, razzista e contro la libertà dei popoli.

Haaretz, Jun 3, 2016

 

Waldman: “[...] What people don’t understand is that Breaking the Silence and B’Tselem [a local human rights group] are Israel’s best ambassadors in the international arena. Our weapon as Americans against anti-Semitism is these organizations.