Associazione di Amicizia Italo-Palestinese, 16 gennaio 2018

L'esercito israeliano spara a un bambino in testa "durante l'addestramento"

IMEMC News, 10.01.2018

I soldati israeliani hanno sparato, mercoledì scorso, a un bambino palestinese con un colpo di alla testa, durante un "addestramento militare" vicino a Tubas, nel nord-est della West Bank.

Il ministero della Sanità palestinese ha detto che il bambino, di soli tre anni, è stato colpito da un proiettile, ed è attualmente in condizioni stabili.

Ha aggiunto che il bambino è stato portato di corsa all'ospedale governativo di Tubas ed è attualmente ricoverato presso il reparto di terapia intensiva.

Il bambino è stato colpito da soldati israeliani che stavano conducendo un addestramento con munizioni vere vicino alle comunità palestinesi di Tubas.

L'esercito israeliano conduce frequentemente queste attività presso le comunità palestinesi di Tubas, nella valle del Giordano della West Bank occupata, a Hebron e in molte altre aree.

In molti casi, alle famiglie palestinesi viene ordinato di allontanarsi dalle loro abitazioni durante le esercitazioni militari, per tornare solo dopo che l'esercito ha smesso di usare armi da fuoco, inclusi esplosivi che a volte vengono lasciati sul terreno e causano vittime, inclusi incidenti mortali .

In diversi episodi, molti palestinesi, compresi i bambini, sono rimasti feriti e persino uccisi, quando gli esplosivi lanciati dai soldati durante l'addestramento sono esplosi vicino a loro.

 

Traduzione a cura dell'Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus, Firenze

 

http://imemc.org/article/army-shoots-a-child-in-the-head-during-training/

http://www.amiciziaitalo-palestinese.org/index.php?option=com_content&view=article&id=5873:l-esercito-israeliano-spara-a-un-bambino-in-testa-durante-l-addestramento&catid=25&Itemid=75