Stampa
Categoria: Politiche israeliane

Zeitun, 21 maggio 2021

Estremisti ebrei (fascisti?) manifestano di notte violando il coprifuoco. Oren ZivPicture-Alliance/DPA

Ebrei israeliani estremisti hanno utilizzato servizi di messaggistica istantanea per organizzare milizie armate con lo scopo di attaccare palestinesi di cittadinanza israeliana.

Messaggi vocali, sms e altro indicano che hanno coordinato attacchi in città dove i palestinesi vivono in stretta vicinanza con gli ebrei – quali Haifa, Bat Yam e Tiberiade a nord, Ramla e Lydd – Lod in ebraico – al centro fino a Beersheba [Be’er Sheva in ebraico, ndtr] nel sud di Israele.

Agli attacchi coordinati si sono uniti anche coloni di insediamenti coloniali ebraici in Cisgiordania, sembra con la conoscenza e collusione di funzionari israeliani.

 

da http://zeitun.info/2021/05/21/oggi-siamo-noi-i-nazisti-afferma-il-membro-di-un-gruppo-israeliano-di-ebrei-estremisti/