27/1/2017

Tel Aviv non si ferma più: il comune annuncia nuove abitazioni nell’insediamento di Gilo. Voci contrastanti sui 221 milioni all’Anp mandati da Obama

Trump parla all'Aipac, marzo 2016. Foto tratta dal sito di Haaretz

Trump parla all’Aipac, marzo 2016. Foto tratta dal sito di Haaretz

Roma, 27 gennaio 2017, Nena News – Un annuncio dietro l’altro: sembra non volersi fermare piùù l’ondata colonizzatrice israeliana, lanciata dall’avvento alla Casa Bianca di Donal Trump. Se dal 1967 ad oggi la costruzione di colonie nei Territori Palestinesi Occupati è continuata senza sosta, andando a mangiare fette importanti di terre soprattutto lungo la Linea Verde ma anche nella Valle del Giordano, gli ultimi giorni sono stati caratterizzati dall’approvazione, una dietro l’altra, di nuovi piani di espansione.

Il breve racconto di una convivenza forzata a Gerusalemme Est: due abitazioni adiacenti, il cancello e il vialetto d’ingresso in comune, un piccolo giardino e una casa occupata con la forza dai coloni

 

documentario e testo di Chiara Rodano

Gerusalemme, 30 marzo 2016, Nena News – “Spesso tornano a casa la notte tardi, completamente ubriachi, urlano e mettono la musica altissima, per disturbarci e non farci dormire. A volte si mettono completamente nudi davanti la finestra di fronte la nostra, e ci insultano, soprattutto a noi ragazze. Sono disgustosi e mia sorella piccola si spaventa”. Mona ha un timbro di voce potente, profondo e leggermente roco, che colpisce di fronte ai suoi soli 17 anni.

 Zeitun

al-aqsa-mosque-close-up-shadow-of-prating-muslims

14 novembre 2016, Middle East Monitor

Negli anni della mia infanzia mi rassicurava sempre la voce del “ muezzin” che chiamava alla preghiera nella principale moschea del nostro campo profughi a Gaza.

Haaretz, Feb. 3, 2017

The police have stepped up nighttime raids on Palestinian homes in parts of East Jerusalem over the past two months – gathering intelligence on an alleged 500 homes, contrary to proper procedures.

Middle East Eye, 9 April 2016

 

Areas like Sawaneh, said Halper, were also the final territorial pieces creating a belt of Jewish control encircling the Old City.