Gerusalemme 2050: una meta turistica high-tech a maggioranza ebraica con una presenza minima di palestinesi. Questa è la visione israeliana della città che viene oggi implementata con tre master plan, due dei quali poco noti. La seconda parte dell’analisi di al-Shabaka

Demolizione di una casa palestinese

Demolizione di una casa palestinese

 – Al-Shabaka

Gerusalemme, 16 giugno 2016, Nena News – [Per la prima parte clicca qui]

Sradicare i palestinesi usando la pianificazione urbana

Mentre Israele lavora nel trasformare Gerusalemme in un centro d’affari che attira ebrei e offre loro opportunità di lavoro, i problemi di Gerusalemme Est sono infiniti. Tra questi lo schiacciamento del business palestinese e del settore commerciale, la debolezza del settore educativo e delle infrastrutture. Il risultato del soffocamento del potenziale di Gerusalemme Est può essere visto nell’alto tasso di povertà, con il 75% dei palestinesi di Gerusalemme Est – e l’84% dei bambini – che vivono sotto la soglia di povertà. Inoltre, c’è una crescente crisi identitaria a Gerusalemme Est, in particolare tra i giovani a causa dell’isolamento dal resto dei Territori Occupati, del vacuum istituzionale e di leadership e la perdita di speranza nella possibilità di un cambiamento positivo.

Gli adolescenti palestinesi sono colpiti dalle dure sentenze previste dai recenti emendamenti al codice penale

foto Majd Gaith

foto Majd Gaith

Roma, 22 luglio 2016, Nena News - I ragazzini palestinesi accusati di lancio di pietre hanno iniziato a vivere sulla propria pelle gli effetti della nuova legislazione israeliana in materia di diritto penale, afferma la Ong Defence for Children International-Palestine. Tali emendamenti hanno un impatto diretto sul grado di pena nei confronti dei minori palestinesi di Gerusalemme est.

Gerusalemme 2050: una meta turistica high-tech a maggioranza ebraica con una presenza minima di palestinesi. Questa è la visione israeliana della città che viene oggi implementata con tre master plan, due dei quali poco noti. La prima parte dell’analisi di al-Shabaka

gerusalemme

 – Al-Shabaka*

Gerusalemme, 15 giugno 2016, Nena News – È l’anno 2050 e Israele ha realizzato la sua visione di Gerusalemme: i visitatori vedranno un centro high-tech a maggioranza ebraica in mezzo ad un mare di turisti, con una presenza minima di palestinesi. Per ottenere questa visione, Israele sta lavorando a tre master plan: uno è noto, ma due restano fuori dai radar.

Haaretz, Aug. 02, 2016

 

pressure by settlers on the Civil Administration in the West Bank has led to more demolitions.

Haaretz, Jul. 30, 2016

 

Three friends driving through A-Ram at night came under fire from Border Policemen, who killed one of them and wounded another. The policemen felt threatened, the authorities claim.

 

 

Out of the darkness and from behind a parked civilian car, shots are fired at a moving car that contains three friends. The driver, 22, is killed. The 19-year-old sitting next to him is wounded in the head. The second passenger, 20, is sitting in the back and isn’t hit, but suffers severe shock.