«Prendete i nostri soldi e votate contro di noi, risparmieremo un sacco, lasciate che votino contro di noi», ha detto il tycoon cercando di intimorire gli Stati economicamente più deboli. Nuove proteste contro il presidente americano in Cisgiordania e Gaza

trump

AGGIORNAMENTI

ore 23:10 Mondo politico israeliano (quasi) all’unisono condanna duramente voto Onu.

“Vergognati Onu” ha scritto su Twitter il presidente della Knesset [il parlamento israeliano] Yuli Edelstein.

A Facebook, invece, ha affidato la sua riflessione il ministro della difesa Avigdor Liberman: “Ci dovremmo ricordare che questo è lo stesso Onu di cui il nostro primo ambasciatore alle Nazioni Unite, Abba Eban, una volta disse: ‘Se l’Algeria introducesse una risoluzione che dichiarasse la terra piatta e che è stata Israele a renderla così, voterebbe una mozione con 164 voti a favore, 13 contrari e 26 astenuti”.

 

da nena-news.it/gerusalemme-il-bullo-trump-via-i-fondi-a-chi-vota-contro-di-mese/