Stampa
Categoria: Cisgiordania

17/8/2016

Israele intende dichiarare “terra demaniale” un’ampia zona a ridosso di Betlemme per espandere l’insediamento di Efrat. Muhammad Abu Hashhash, 17 anni, ucciso durante raid dell’esercito in un campo profughi

Feriti durante gli scontri a Fawwar (Wisam Hashlamoun/Flash90)

Feriti durante gli scontri a Fawwar (Wisam Hashlamoun/Flash90)

AGGIORNAMENTO ore 10 – FUNERALI E GIORNO DI LUTTO A HEBRON, MORTO EX PRIGIONIERO

Oggi è giorno di lutto ad Hebron, durante i funerali del 17enne Muhammad Abu Hashhash, ucciso ieri dall’esercito israeliano nel campo profughi di Fawwar. Tutti gli uffici pubblici e i negozi sono stati chiusi, fa sapere il segretario di Fatah nella città meridionale della Cisgiordania. Al lutto si unisce anche Hamas e parteciperà ai funerali che si terranno dopo la preghiera di mezzogiorno.

E’ deceduto ieri nell’ospedale di Hebron al-Ahli anche il 46enne Naim Shawamrah, ex prigioniero politico. In carcere per 19 anni, liberato nel 2013, soffriva di distrofia muscolare – comparsa in prigione – e a causa della mancanza di cure durante la detenzione le sue condizioni sono peggiorate, portandolo alla morte dopo una lunga e dolorosa lotta con la malattia, riporta il Palestinian Prisoners’ Society. L’associazione palestinese per i prigionieri politici Addameer ha parlato di “voluta politica di negligenza” da parte delle autorità israeliane.

————————————————————————————————-

Gerusalemme, 17 agosto 2016, Nena News – Un nuovo appello a bloccare l’espansione degli insediamenti israeliani in Cisgiordania è stato lanciato dall’Olp e dal premier palestinese Rami Hamdallah dopo che il quotidiano Haaretz e il gruppo pacifista israeliano Peace Now hanno rivelato che Israele intende dichiarare “terra demaniale”, terra dello Stato, un’ampia zona a sud est di Gerusalemme, nei pressi dell’insediamento di Efrat, sulle colline verso Hebron.

Il fine, secondo Haaretz, sarebbe quello di congiungere Efrat alla colonia di Givat Eitam e, quindi, di allargare fino alle porte meridionali di Betlemme questo blocco di insediamenti israeliani. Questo piano, se realizzato, finirebbe per separare Betlemme dal sud della Cisgiordania. Già nel 2009 circa 170 ettari di terra vicini a Efrat furono dichiarati “demanio dello Stato” e la stampa all’epoca riferì di progetti per la costruzione in quella zona di altre 2500 unità abitative per coloni.

Il segretario generale dell’Olp Saeb Erekat si è augurato che il Tribunale penale internazionale si pronunci rapidamente sul dossier completo riguardo gli insediamenti, in modo da aprire una indagine formale sulla colonizzazione che porti alla incriminazione di Israele. Per il premier dell’Anp Hamdallah, Israele sta cercando di spaccare in più parti la Cisgiordania.

Muhammad Abu Hashhash, 17 anni, ucciso ieri a Fawwar (Foto: Ma'an News)

Muhammad Abu Hashhash, 17 anni, ucciso ieri a Fawwar (Foto: Ma’an News)

Proseguono nel frattempo i raid dell’esercito israeliano nei campi profughi e nei centri abitati palestinesi. Un ragazzo di 17 anni, Muhammad Abu Hashhash, è stato ucciso ieri dal fuoco dei soldati durante le proteste per l’operazione lanciata da reparti militari israeliani nel campo profughi di al Fawwar (Hebron) alla ricerca, secondo la motivazione ufficiale, di armi. Il ragazzo, ha spiegato un portavoce palestinese, è stato colpito al petto dai proiettili esplosi dall’esercito israeliano durante gli scontri. Altri 30 palestinesi sono rimasti feriti, tra cui quattro feriti da pallottole.

 

nena-news.it/palestina-ucciso-un-adolescente-a-fawwar/