Haaretz, Jul. 30, 2015

Young settlers confront Border Police at Beit El, July 29, 2015. (Reuters)

 

[...] The Dreinoff homes bore no religious significance. They had no strategic value. They were built without permits, for profit and profit alone, in a manner so illegal that even the State of Israel – which turns a blind eye to legal abuses in the West Bank on a daily basis – acknowledged their illegality.

Durante la prima Intifada, i coloni non avevano mai osato entrare nel villaggio di Duma, il luogo del mortale incendio doloso. Ma per due decenni gli abitanti sono rimasti senza protezione.

 - 3 agosto 2015

Haaretz

 PA forces in Jenin

Nelle ore successive all'omicidio di Duma e durante il funerale di Alì Dawabsheh, bambino di 18 mesi, gli abitanti scioccati del villaggio erano divisi in due gruppi: quelli disgustati dall'apparizione di membri delle forze di sicurezza palestinesi, armati e in uniforme, e quelli che ne provavano pena.

Saad Dawabsheh è deceduto stamattina dopo una settimana di agonia, con ustioni sull’80 per cento del corpo. Ancora gravi le condizioni di sua moglie Riham e del figlio Ahmad, anche loro coinvolti nell’incendio doloso di sabato scorso

duma1

della redazione

Roma, 8 agosto 2015, Nena News - E’ morto stamattina Saad Dawabsheh, il padre del piccolo Ali deceduto sabato scorso nell’incendio appiccato da coloni israeliani nella sua abitazione di Kfar Douma vicino Nablus. A dare la notizia è stata l’emittente al-Jazeera, citando la testimonianza del fratello dell’uomo. Il decesso è avvenuto nell’ospedale israeliano di Soroka, dove l’intera famiglia era stata trasportata dal nosocomio di Nablus in seguito delle gravi ustioni riportate nell’attacco di estremisti israeliani alla casa palestinese in rappresaglia alla demolizione di alcuni edifici nella colonia di Bet El, vicino Ramallah, ordinata due giorni prima dalla Corte suprema israeliana.

200 settler sono stati evacuati stamane con forza dagli edifici Dreinoff della colonia di Beit El. Il premier Netanyahu si difende dall’attacco dei falchi del suo governo: “operiamo per rafforzare gli insediamenti, ma rispettando la legge”

Settler 2

Roma, 28 luglio 2015, Nena News – Coloni israeliani ancora una volta protagonisti. Questa volta non per un’aggressione ai danni dei palestinesi, ma per essersi scontrati con i soldati di Tel Aviv. Violenti tafferugli sono infatti scoppiati stamane alle prime luci dell’alba nell’insediamento di Beit El (vicino alla città palestinese di Ramallah) dove un gruppo di circa 200 coloni aveva occupato i cosiddetti edifici Dreinoff, due strutture abitative di cui l’Alta corte suprema israeliana ha ordinato la demolizione domenica notte. Era stata l’associazione israeliana per i diritti umani Yesh Din a chiedere alla Corte suprema di demolire il quartiere – chiamato con il nome del suo costruttore Mier Dreinoff – perché è situato su terra privata palestinese. Un ufficiale della difesa, tuttavia, ha detto stamattina che lo status degli edifici Dreinoff è ancora da valutare perché si è “ancora nel mezzo di un processo giudiziario”.

Aug 6, 2015

 

The cut of water supplies is expected to be pre-planned to cause damage to Palestinians' cattle as an extreme heat wave is hitting the region

 

Tens of cattle owned by Palestinians died after Israeli water firm cut off water supplies for Palestinian village in Nablus.
Head of the council contacted Mekerot, but has not received any answer from the Israeli company as to why the water was cut off or when it will be back.

Days of Palestine, West Bank –Tens of cattle owned by Palestinians died after Israeli water firm cut off water supplies for Palestinian village in Nablus.